Dorothy Gray

Spring valley ranch

Bianche.
Con 4 piedi. Da giardino e da cemento. Innocue sempre. Non morbide ma solide. Si ritrovano spesso intorno a un tavolo. Dopo ore in piedi diventano anche comode: l'8 maggio i Dorothy Gray le hanno fatte a pezzi in terrazzo. Tutti pezzi di prima scelta.
Sono le classiche sedie da giardino, il simbolo dell'oggetto di design industriale di massa, e l'8 maggio sono diventate carne da macello.
La performance riflette al tempo stesso sul lato consumista e commerciale del design e sul valore aggiunto concettuale: un oggetto molto funzionale, ma di basso valore, con un procedimento distruttivo perde la sua funzione, ma guadagna una storia e un valore simbolico che lo elevano al rango di opera d'arte. Assistendo alla performance sul Terrazzo Sala dei Sacchi si è potuto portare a casa quello che è diventato un pezzo di design, pesato, incartato e certificato.